dethemedetheme
youtube

by Monica Moscheni

Ascoltare musica, condividere tutorial, seguire youtuber: Youtube, il terzo sito più visitato al mondo dopo Google e Facebook, è questo e tanto altro. Hai mai pensato di creare un canale YouTube aziendale per condividere i video della tua attività? Può diventare un utile alleato per conquistare e fidelizzare i tuoi clienti: scopriamo come.

Perchè creare un canale aziendale su Youtube?

Youtube è la piattaforma per visualizzare e condividere video per l’intrattenimento: quale spazio può ritagliarsi un’impresa? Aprire un canale aziendale può rivelarsi un’ottima scelta, per incrementare il proprio traffico e la visibilità.

Visitato da milioni di persone, diventa una vetrina per la tua azienda: ti permette così di intercettare un largo numero di utenti, aumentando la tua brand awareness.

Collegandolo al tuo sito web, inoltre, ti consente di rendere visibili i video evitando di appesantire il sito e di rallentare i tempi di apertura delle pagine.

YouTube viene in tuo aiuto anche per quanto riguarda il posizionamento su motori di ricerca: da quando Google ha acquistato Youtube i video compaiono nei risultati di ricerca. Utilizzando le giuste parole chiave, è possibile posizionare i nostri video, favorendo la visibilità e l’aumento del traffico verso il nostro sito.

Come aprire un canale YouTube aziendale

Essere su Youtube è facile, nonché gratuito. Vediamo come procedere all’apertura di un canale YouTube aziendale.

1. Definisci gli obiettivi

Ogni social network ha caratteristiche specifiche, perciò devi assicurarti che si adatti alle tue esigenze. Prima di pensare all’apertura del canale YouTube, è bene domandarsi quali sono gli scopi che vuoi raggiungere.

Quali sono le potenzialità del canale? Qual è il mio target di riferimento? Quali aspetti della mia azienda possono essere rappresentati al meglio tramite YouTube? Rispondere a queste domande è fondamentale per avere idee chiare su cui basare la pianificazione di piani editoriali, campagne e contenuti dei video.

2. Crea il tuo account

È meglio evitare di gestire i propri affari con profili privati: l’apertura di un canale Youtube per la tua azienda ti permetterà di dare un’immagine più professionale.

Iniziare una strategia innovativa su Youtube è semplice e soprattutto gratuito. Infatti, basta semplicemente un account Google: creane uno se non lo hai, oppure usa quello che già possiedi per tutti gli altri servizi (Google Mail, Google Plus, etc…).

Il canale YouTube si attiva cliccando “Crea un Account”, impostando le credenziali (e-mail e password). YouTube ti invierà quindi un messaggio di attivazione all'e-mail; cliccando su di esso, si conclude l’attivazione dell’account. Il gioco è fatto: una volta aperto e attivato il canale, puoi cominciare a pensare a come personalizzarlo, per renderlo facilmente identificabile dagli utenti.

3. Personalizza il canale

Come le altre pagine social, anche l’account di YouTube può essere personalizzato.

Dal punto di vista grafico, il canale aziendale deve seguire fedelmente l’immagine e la linea della tua azienda. Devi dunque curare l'immagine coordinata, usando colori, caratteri e aspetti visivi del tuo sito e della tua attività. Non dimenticare di inserire il logo aziendale, ben visibile.

Aggiungi nello spazio dedicato alla descrizione una presentazione dell'azienda e dei tuoi prodotti/servizi. Fornisci anche i contatti, ovvero la e-mail, il numero di telefono e l'indirizzo.

Il tuo canale YouTube è uno strumento di promozione: per questo non deve mai mancare il link al tuo sito web aziendale e il collegamento agli altri profili social.

Promuovere il tuo canale YouTube aziendale

Una volta definito gli obiettivi e creato il canale Youtube aziendale, il passo successivo è sfruttare le sue potenzialità per attirare visite e visualizzazioni.

Identikit dei video apprezzati

Come puoi rendere efficace i tuoi video promozionali? Tieni presente la prima, indispensabile regola: non si tratta di un canale pubblicitarioVietati quindi gli spot.

Dovrai sperimentare nuovi modi creativi per i tuoi video. E quindi la domanda sorge lecita: come mostrare il marchio e i prodotti senza cadere nella trappola della pubblicità?

Il segreto è nel divertire informando.
Un video ironico, al limite del gag, può attirare molte visualizzazioni e aumentare la notorietà del tuo marchio.
I contenuti informativi forniscono utili consigli per gli utenti e nello stesso tempo mostrano i tuoi prodotti/servizi e le loro utilità.
Puoi anche pensare di inserire video “dietro le quinte” del lavoro tuo e dei tuoi collaboratori, così da rendere più “umana” la tua azienda.

Inoltre, prima di procedere alla realizzazione pratica, rifletti sul perché e come il tuo pubblico dovrebbe apprezzare e condividere i video. Il fattore “condivisibilità” contribuisce ad attirare l’attenzione degli utenti.

Titoli coinvolgenti e immagini cliccabili

Per conquistare l’interesse, è bene usare i giusti titoli ed immagini. Pensa a titoli brevi e concisi (quando è possibile), tra i 40 e 70 caratteri, che stimolino la curiosità.

Scegli una miniatura personalizzata che rispecchi fedelmente i contenuti del tuo video. La miniatura è la prima immagine che gli utenti vedono, perciò deve incuriosire e incoraggiare a cliccare. Fa’ in modo che sia coerente con il titolo e che sia ben visibile in tutte le dimensioni e dispositivi.

Cura il posizionamento

Al pari di Google, YouTube viene usato come motore di ricerca, per ottenere maggiori informazioni su determinati argomenti o per ricevere risposte e soluzioni ai nostri quesiti. La ricerca organica è quindi fondamentale per posizionare i tuoi contenti.

E sempre come Google, YouTube ordina i risultati interni al portale in base alle keyword: dunque, associa correttamente i video a parole chiave, quelle più adatte a definirne il contenuto. In questo modo sarà più facile farti trovare dagli utenti. E aggiungi anche i tag, ma non esagerare.

Commenta con intelligenza

La community degli utenti di YouTube è molto attiva. Perciò alimenta la discussione, rispondi ai commenti (anche a quelli negativi), favorisci l’interazione tra gli utenti. Così facendo riuscirai a fidelizzare il tuo pubblico.

E non solo. Commentare video molto popolari rinviando al nostro canale può essere una mossa vincente. Bisogna, però, stare attenti: non si deve intervenire in modo sfacciato (pena una perdita di reputazione su YouTube), ma utilizzare frasi brillanti e pertinenti, che possano introdurre in modo intuitivo il canale aziendale, senza perdere di aderenza con il contenuto a cui ci si riferisce.

Richiedi una consulenza per la tua comunicazione su youtube

Compila il modulo: ti risponderemo al più presto!

Monica
About Monica
Le giuste parole colorate con le giuste emozioni. Monica veste con eleganza, personalità e professionalità le creazioni DingoLab: sceglie con cura il suono di ogni parola regalando ad ogni nuovo progetto una melodia originale e preziosa.
youtube
Video su Youtube: guida introduttiva per le aziende